Regolamento Scuola Tennis

Reading Time: 3 minutes

Art. 1      La Scuola Tennis dell’A. S. D. Tennis Club 2002 è riconosciuta dalla Federazione Italiana Tennis (F.I.T.) ed è quindi indispensabile che tutti i frequentatori, agonistici ed amatori siano in possesso della tessera F.I.T. valida per l’anno in corso. L’accettazione del presente regolamento, pertanto, vale come autorizzazione alla richiesta della tessera F.I.T..

Art. 2      La scuola tennis ha inizio il 18 settembre 2017 e termina il 15 giugno 2018.

Art. 3      Nell’iscrizione ai corsi è compresa: la tessera FIT non agonistica, il materiale occorrente per l’effettuazione delle lezioni (cesti, palle e materiale vario), la copertura assicurativa e un capo di abbigliamento. Il pagamento del corso diviso in tre rate va regolarizzato come segue: prima rata all’atto dell’iscrizione, seconda rata entro il 5 dicembre dell’anno in corso e terza rata entro il 5 febbraio dell’anno successivo.

Si evidenzia che il pagamento delle suddette rate, dovrà essere effettuato esclusivamente nei giorni prestabiliti così come comunicati dalla segreteria.

Art. 4      La partecipazione ai corsi di tennis, è consentita soltanto ad iscrizione effettuata. La direzione dell’impianto si riserva di sospendere la partecipazione degli allievi NON in regola con il pagamento.

Art. 5      E’ previsto uno sconto del 5% sulla quota annuale, nel caso di iscrizione di due o più fratelli o, in alternativa, di un genitore (iscritto al corso adulti). E’ altresì previsto uno sconto del 10% nel caso di versamento della quota annuale in un’unica soluzione. Si specifica che gli sconti di cui sopra, non sono cumulabili tra loro.

Art. 6      Gli allievi iscritti al corso, se in regola con il pagamento delle rate, hanno diritto all’applicazione di una tariffa ridotta per il fitto campi dal momento dell’iscrizione fino alla conclusione del corso. La tariffa riservata agli iscritti al corso di tennis, non è cumulabile con altre agevolazioni previste dal tariffario per il fitto campi.

Art. 7      E’ fatto assoluto divieto a chiunque (genitori, accompagnatori o altri) degli allievi, sostare nei campi durante le lezioni. Gli stessi, potranno attendere gli allievi presso la Club House.

Art. 8      Nelle festività natalizie, pasquali, o di eventuali ponti come da calendario scolastico regionale, i corsi non avranno interruzioni, fatta eccezione  per i giorni “rossi” festivi del calendario. In  caso di eventuale sospensione dei corsi per attività federali (tornei, corsi di aggiornamento ecc.) o per motivi di natura organizzativa del Circolo , le lezioni perse non saranno recuperate.

Art. 9      Le lezioni non svolte per indisponibilità dell’utente non sono recuperabili e non possono essere decurtate dalle quote di partecipazione.

Art. 10   L’Associazione non risponde degli oggetti e dei valori lasciati incustoditi negli spogliatoi e campi della struttura.

Art. 11   Durante lo svolgimento delle lezioni, l’allievo è tenuto ad utilizzare la divisa sociale. Nelle gare ufficiali e non ufficiali è obbligato a presentarsi con la divisa di rappresentanza, senza la quale potrebbe essere preclusa la partecipazione.

Art. 12   L’attività ginnico-sportiva svolta durante i corsi è a rischio e pericolo del singolo praticante, pertanto l’Associazione Sportiva Dilettantistica Tennis Club 2002 ed i suoi rappresentanti non sono responsabili dei danni che gli iscritti al corso di tennis dovessero causare o subire in conseguenza di infortuni, incidenti,  malattie o malesseri di ogni entità, passati, presenti e/o futuri. Si evidenzia comunque che la Federazione Italiana Tennis (F.I.T.)  è convenzionata con la Allianz S.p.A. (convenzione consultabile sul sito http://federtennis.it/assicurazioni.asp per le garanzie contro infortuni, malattia e responsabilità civile verso terzi, dei suoi tesserati alla quale ci si riporta integralmente. Pertanto, nel malaugurato caso dovesse verificarsi una delle suddette condizioni,  il tesserato  dovrà inviare la denuncia di sinistro alla F.I.T. entro il termine previsto in polizza e comunque dal momento in cui il tesserato o chi ne ha interesse ne ha avuto la possibilità,  dandone conoscenza all’Associazione Sportiva Dilettantistica Tennis Club 2002.

Art. 13   E’ fatto assoluto divieto consumare cibarie durante e dopo le lezioni all’interno dei campi, è altresì possibile concordare preventivamente con il gestore della Club House, il consumo di cibarie in circostanze occasionali (compleanni, onomastici, ricorrenze ecc.).

Art. 14   I  genitori possono chiedere preventivamente un colloquio con maestri o preparatori presso la segreteria. E’ fatto divieto colloquiare con  gli stessi durante le ore di lezione.

Art. 15    La condotta dei genitori degli atleti durante gli allenamenti e soprattutto durante le gare, deve essere basata sul principio che lo sport serve essenzialmente ad educare i giovani alla condivisione dello spirito del gioco. Il tifo e l’entusiasmo non deve mai mirare ad ostacolare o infastidire i partecipanti. (Art. 6 Codice Etico dell’Associazione);

Art. 16   Gravi problemi di comportamento da parte degli allievi, verranno sanzionati prima con l’allontanamento dalle lezioni, e poi se ripetuti nel tempo con l’esclusione dalla scuola tennis.

Art. 17   Il Presidente dell’A. S. D. Tennis Club 2002 è disponibile (previo appuntamento) per un colloquio per qualsiasi controversia e/o chiarimenti da parte del genitore.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi